Sturgill Simpson, In Viaggio per il Country e Ritorno

Sturgill Simpson - A Sailor's Guide to Earth

"E questo Sturgill Simpson chi sarebbe?" Non penso che possa fregarvene di meno, dopo tutto manco io ne conoscevo l'esistenza fino a questa mattina. Eppure sono qui a scriverne sul mio blog come se fosse qualcosa di davvero importante, e forse lo è...

Questa mattina mi collego a faccialibro e vedo che sia NPR, una delle radio americane che più amo, e Jason Isbell, il mio cantante quasi preferito di questo 2016, parlano del nuovo disco di questo Sturgill, ed allora ancora mezzo addormentato mi metto alla ricerca di qualche suo pezzo e lo ascolto mentre mi preparo la colazione. 

"Ma questo è fottuto country melenso!!" Questo lo dite voi che di musica ne capite meno di quanto ne sappia un Dugongo sul referendum No-Trivelle. Il disco parte proprio da quel country che puzza di vacca lontano un miglio, ma poi prende mille altre strade, compaiono fiati maestosi, un ritmo che neanche Wilson Pickett si era mai sognato, una slide killer che profuma di psichedelia e mille altre cose che non ho ancora capito bene, ma che ci sono e che mi fanno sentire come un bimbo in un negozio di caramelle.

E non sono arrivato neanche a metà disco, e a quella dannatamente geniale cover di Nirvana che però ho già ascoltato in repeat almeno tre volte sta mattina e che tra l'altro ha un video assolutamente geniale.

Ma torniamo a questo Sturgill: dicono che con l'album precedente "Metamodern Sounds in Country Music" (un premio a chi coglie la citazione), abbia rimescolato le carte del Country Tradizionale e un po' come un Salvatore Ribelle abbia portato nuova vita ad un genere stantio da troppo tempo. Beh, non sono dentro il country tradizionale così tanto da sapere se è vero o no, ma questo disco suona fottutamente bene e penso rimarrà in rotazione per tutto il giorno qui in negozio, anche durante la sessione di D&D di oggi pomeriggio ed il Draft di sta sera!

Ed allora se volete ascoltarvi anche voi in anteprima questo disco, ecco il link alla pagina di NPRMusic! 
Buona Giornata!