New York 2.0 - 3 Posti in Cui Tornare

Per una volta proverò a scrivere due righe su New York senza parlare di cibo, anche perchè se davvero dovessi elencare i 5 posti in cui vorrei tornare in ordine di importanza, dell'elenco qui sotto non rimarrebbe molto.

High Line in Primavera

High Line

Assolutamente in cima alla lista, una delle locations più spettacolari di tutta New York: un parco sopraelevato costruito sui resti di una vecchia ferrovia sospesa. Non c'è posto migliore per godersi la città in totale relax e da un punto di vista privilegiato. Se a Central Park puoi dimenticarti di essere in una metropoli, qui l'effetto è diverso: è come essere seduti nel tuo giardino di casa, ma al centro della città brulicante di vita.
 

Van Gogh?

Van Gogh?

MOMA

Con l'Arte Moderna ho uno stranissimo rapporto: Non capisco una beamata ceppa però alla fine della giornata mi fa sentire meglio.
E visto che prima o poi diluvierà, allora tanto vale mettere in lista una visita al museo e godersi un pomeriggio dedicato allo spirito. E se proprio le opere d'arte ti annoiano, prova ad osservare i turisti stanchi, infreddoliti ed annoiati. I veri capolavori sono proprio loro

Coney Island

Tenetevi il MOMA per quando piove, ma appena il sole si alza in cielo attraversate tutta Brooklyn e correte a Coney Island. E allora si che penserete di essere in un altro posto, che so Gabicce Mare ma molto, molto, molto più fico. Perchè a New York è tutto più bello, compreso il lungomare. E allora se i palazzi iniziano ad opprimervi, fatevi due passi sul boardwalk più bello del mondo e se vi sentite dei veri signori toglietevi le scarpe e fatevi due una camminata sulla sabbia fino all'oceano! 
E poi è proprio quel parco di "Guerrieri, giochiamo a fare la guerra?"

 

"Guerrieri, Giochiamo a Fare la Guerra?"