Tutte le Strade portano in Canada - Back to Toronto

Che dire della giornata di oggi?  

Sapete chi è  Carey Price? Io l'ho scoperto in questi giorni: il portiere e capitano dei Montreal Canadiens, campione nell'hockey e nella vita, e a sentire il tizio del negozio ufficiale della squadra, ancor prima di sapere che ero italiano, "He's the Buffon of this sport!"

Potevo non comprare la sua maglietta? Gli è andata bene che non c'era quella di Pacioretty nella mia taglia... Come fai a preferire un portiere ad un attaccante Paciarotto?? 

E poi che altro? Semplice: Autostrada, autostrada, sosta, autostrada, pisciata, autostrada, benzina, autostrada, ancora autostrada e per finire un altro po' di autostrada.

Nel tardo pomeriggio arrivo all'aeroporto dove recupero Andrea che mi terrà compagnia nei prossimi dieci giorni. Fallisco due check di orientamento al terminal e poi al parcheggio, ma finalmente sono di nuovo a Toronto. 

Prendiamo possesso del super appartamento lusso all'11imo piano di un grattacielo, e usciamo a cenare nel loclale che mi aveva rimbalzato la sera del mio arrivo. Tutto spettacolare: se passate dalla zona del porto cercate di cenare al The Goodman

Facciamo ancora due passi per digerire e poi si torna a casetta che Andrea è in piedi da 22 ore buone.

Io mi faccio ancora due foto dal balcone panoramico e finisco di scrivervi, ed ora nanna anche per me!

IMG_8206.JPG

Tutte le Strade portano in Canada - Montreal

Mamma mia che tardi! Qui mi tocca essere breve se domani voglio essere in forma per guidare le mie agili cinque ore fino a Toronto.

Ieri sera vi avevo lasciato che ero a Mount Tremblant nel motel del cinese truffaldino, quindi per continuità ripartiamo proprio da lì.

La lauta colazione promessami era in realtà un muffin da supermercato, una bagel surgelata e poco altro, il tutto servito nella reception. Ma già me lo aspettavo, per cui appena fatto il checkout e telefonato al Customer Service di Booking per informarli sulla mezza truffa, salgo in macchina in direzione Montreal, o meglio verso il Tim Horton più vicino.

Faccio colazione con Bagel, Uova e Bacon e dopo neanche un'ora sono già in vista di Montreal.

Apro una piccola parentesi prima di continuare: se pensate di trovare nel racconto che segue una lunga lista di monumenti, attrazioni, musei e parchi, forse avete sbagliato persona. Per quelle informazioni potete trovare tutto sulle pagine del Touring o della Lonely Planet.

IMG_8176.JPG

E allora cos'ho fatto oggi, se non visitare la città? Facile: sono andato a zonzo senza meta o quasi, e ho visitato una decina di negozi di giochi. Sapete com'è: il lavoro prima di tutto, anche in vacanza.

Ma non voglio annoiarvi ora: dei negozi scriverò nel dettaglio una volta tornato a casa, e per oggi vi citerò semplicemente i più interessanti da visitare nel caso in cui la cosa vi incuriosisca.

IMG_8164.JPG

Le Valet d'Coeur, uno dei negozi più vecchi della città e sicuramente il più fornito.

IMG_8183.JPG

Chez Geeks, negozietto non lontano dal mio albergo, gestito da un "pazzo" italo-canadese di nome Giancarlo. Se passate da queste parti dovete per forza andare a trovarlo solo per fare due chiacchiere con lui. Ci vediamo a Gencon Cumpà! Un giorno magari gli propongo di fare cambio e di venire a lavorare in Canada!

IMG_8184.JPG

Se non siete infoiati con il magic, evitate di andare fino al Face to Face, non ne vale la pena.

Ma se non sapete cosa fare una sera e siete a spasso per la città, dovete fare un salto al Randolph Pub Ludoteque, proprio accanto al mio Hotel ed al negozio di Giancarlo. Potrete provare mille giochi e godervi una buona birra o meglio ancora una pozione di mana (blu) o una di vita (rossa). Davvero fico!

IMG_8179.JPG

Che altro dire? Ho mangiato sempre in zona un buon indiano al Guru Bistro, e poi al solito sono andato a fare due passi per la città al fresco.

IMG_8181.JPG

La zona in cui ero all'andata mi è piaciuta molto meno, nessuna parata, nessun festival. Meno risate e più fattoni a chiederti due spicci. Meglio restare nel quartiere latino, oppure scendere nella zona dei moli.

IMG_8180.JPG

Ma ora è tempo di andare a dormire. A domani amici!